giovedì 24 dicembre 2009

In Friuli con PPP

Domani si parte! Si va a rintanarsi in Friuli con la moglie e un tot di libri da leggere. E fino all'epifania si mangia, si beve e si cazzeggia. Ale'!

All'uopo mi sono comprato tre bei libri di Pasolini, perche' della sua opera conosco poco o nulla e mi interessano molto i temi che gli stavano a cuore, tipo la critica alla societa' dei consumi, manco a dirlo.

Cosi' mi sono preso il saggio "Scritti corsari", appunto; poi "Ragazzi di vita", che gli valse un processo per oscenita' "nell'Italia conformista degli anni '50" ed infine "Petrolio" che alcuni identificano come il vero movente del terribile assassinio di cui fu vittima.

Poi, gia' che ci siamo, col nobile intento di muovere un po' il mio culone, si potrebbe prender spunto da tutto cio' e fare un salto a Casarsa per visitare i luoghi pasoliniani. Chesso', la loggia a San Giovanni dove affiggeva i manifesti politici e il luogo ove e' sepolto.

Portargli un fiore non sarebbe male, sarebbe anche un omaggio ideale a tutti coloro che sentono il dovere di denunciare quello che non va. Di questi tempi ce n'e' grande bisogno.

Beh, poi logicamente portero' con me anche il mio breviario della permacultura, mica no.

Augurken a tutti.

2 commenti:

  1. E un "pasticciere trotzkysta" (cit.) non te lo porti dietro per gli abbinamenti con la mitica stille nacht ? :-)
    buon otium
    ep99

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina